Ensemble da camera

Ensemble da camera Gino Neri

L’Ensemble da Camera “Gino Neri” nasce nel 1997 con 17 elementi diretti dal Maestro Giorgio Fabbri ed esegue il primo concerto pubblico il 10 settembre 1997 al Chiostro di S. Giorgio a Ferrara.

ensemble_2004
L’Ensemble da camera Gino Neri in un’immagine del 2004.

L’Ensemble rappresenta l’emanazione stessa della grande orchestra, ma con intenti, nella programmazione musicale del tutto diversi da quest’ultima. Infatti, se da una parte il complesso maggiore si propone di divulgare il repertorio lirico-sinfonico più tradizionale, il gruppo cameristico tende a valorizzare il repertorio di musica originale per strumenti a plettro, con particolare interesse ai compositori del XX secolo.

L’organico dell’Ensemble è costituito da circa venti strumentisti, divisi nelle sezioni di mandolini, mandole, mandoloncelli, chitarre e contrabbasso ad arco; trova quindi la sua collocazione ideale nella programmazione di rassegne di musica da camera.

A distanza di un solo mese dalla sua fondazione, l’Ensemble si è distinto al “Concorso Internazionale Giacomo Sartori” di Ala di Trento del 1997, ottenendo il II° premio; nell’edizione successiva del 1999 il complesso diretto dal M° Giorgio Fabbri ha ottenuto il I° premio. Ancora nel marzo 2015, allo stesso concorso l’Ensemble ha conseguito il  II° premio, sempre sotto la guida del M° Giorgio Fabbri.

Il complesso da Camera è stato diretto anche dal M° Stefano Squarzina, che ha diretto l’Orchestra … Oltre al repertorio contemporaneo, il complesso affronta il repertorio che include la musica originale per mandolino e basso continuo dell’epoca barocca, grazie anche al contibuto di revisione e trascrizione di alcuni componenti del gruppo, in primis il M° Squarzina.

Eventi da ricordare

ensemble_1999Nel 2000, particolare interesse suscitò l’esecuzione di un programma sacro dedicato all’Anno Giubilare, dove il brano di maggior rilievo fu indubbiamente la versione integrale del famoso “Gloria” di A.L. Vivaldi, in collaborazione con il Coro di S. Gregorio di Ferrara e di alcuni validi solisti. Successivamente, dello stesso autore è stato inserito in repertorio anche il meno famoso ma altrettanto suggestivo “Magnificat”.

Nel 2002, anno dedicato alla celebrazione di Lucrezia Borgia, l’Ensemble ha proposto al pubblico un programma di brani originali e trascrizioni da musiche rinascimentali, per riportare Ferrara nell’atmosfera musicale dell’epoca.

In collaborazione con il Coro di San Gregorio Magno, è stato eseguito nell’affascinante cornice del Ridotto del Teatro Comunale di Ferrara, un concerto dove è stato presentato il Salve Regina in Do minore di G.B. Pergolesi (solista Rita Pedretti), il concerto in Sib maggiore per mandolino, archi e basso continuo (solista Stefano Franzoni), l’Ave Verum di W.A. Mozart e la Missa Brevis S.ti Joannis de Deo (Kleine Orgelmesse) Di F.J. Haydn.

Nel 2009 al Ridotto del Teatro comunale di Ferrara è stato eseguito il concerto in occasione dello scambio culturale con l’Orchestra a plettro Flora di Como.

Nel 2010 ritorna il M° Giorgio Fabbri e continua l’attività dell’Ensemble.

Il 2011 è l’anno in cui si è tenuto il concerto storico a palazzo di Ludovico il Moro. Nell’occasione si sono esibiti oltre all’Ensemble Gino Neri, l’Orchestra del Circolo Mandolinistico “Flora” di Sendai – Giappone, diretta dal M° Goro Takahashi e l’Orchestra “Mauro e Claudio Terroni” di Brescia, diretta dal M° Dorina Frati.

Nel 2012 l’Ensemble ha accompagnato lo spettacolo dei burattini – aggiungere dettagli – e nello stesso anno si è tenuto il concerto con la pianista giapponese Yuko Ito nella splendida Basilica dei Frari a Venezia, accanto alla sepoltura di Claudio Monteverdi.

Il 2014 è anno di ritorno discografico: si realizza lo splendido progetto di “Giglio Fiorentino”, ultimo CD dell’Ensemble edito con l’etichetta TACTUS.

Nel 2015 l’Ensemble partecipa alla 5ª edizione del Concorso “Giacomo Sartori” tenutasi ad Ala – TN, dal 27 al 29 marzo. Presso il Teatro “G. Sartori” 22 gruppi strumentali a plettro, provenienti dall’Italia e dall’estero, si sono esibiti. L’Ensemble dell’orchestra a plettro si è aggiudicata il
IIº premio
nella  categoria C – “Orchestra a plettro”.
La formazione che ha partecipato al concorso:
Direttore, il Mº Giorgio Fabbri.
Mandolini: Stefano Franzoni, Anna Morelli, Elena Bazzanini, Cecilia Lenzerini, Michelangelo Giovannini, Nicola Codecà, Eleonora Bigoni, Sara Marzola, Riccardo Magri.
Mandole: Luca Bonora, Enrico Melli, Francesco Mardegan, Cristian Senno.
Mandoloncelli: Marcello Cecere, Simone Baroni.
Chitarre: Franco Sartori, Roberto Berveglieri, Davide Zabbari, Roberto Gulì.
Contrabbasso: Alessandra Bozza.
La giuria ha particolarmente apprezzato il brano originale del Mº Stefano Squarzina “CPO Suite”.